Mi indicherai il sentiero della vita, gioia piena nella tua presenza, dolcezza senza fine alla tua destra. Sal 15,11

Collegamento alle realtà diocesane con cui collaboriamo

Foto Missione Milano 2010

Cooperativa Sociale Ali Blu

Contribuisci anche tu

Contribuisci anche tu
con il cinque per mille

Lettori fissi

Formazione adulti


La formazione degli adulti nel centro di Como di Nuovi Orizzonti è articolata su interventi diversi:
momenti di formazione mensili tenuti dai responsabili del nord Italia su molteplici argomenti quali:

§        Conoscenza di sé
§        Approfondimento spirituale
§        Formazione al Carisma specifico
§        Evangelizzazione


Momenti di formazione occasionali tenuti dai responsabili centrali della formazione su argomenti mirati quali:

§        Centri di ascolto, ascolto attivo
§        Introspezione
§        Sviluppo capacità di analisi
§        Affettività
§        Evangelizzazione e missioni


momenti di formazione / condivisione bisettimanali tenuti dai responsabili del centro di Como su molteplici argomenti quali:

§        Ripresa degli argomenti sviluppati nei precedenti momenti di formazione
§        Approfondimento sulle attività svolte negli esercizi spirituali
§        Condivisione dei percorsi personali dei partecipanti
§        Revisione di vita
§        Evangelizzazione


I momenti di formazione sono, in linea di massima, svolti nei locali (anche dotati di apparecchiature multimediali) messi a disposizione dal Seminario Vescovile di Como in via Baserga, 81.

Per informazioni: como@nuoviorizzonti-onlus.com

Durante l'estate del 2009 si sono svolti presso la Cittadella Cielo "ORIZZONTI DI PACE" in Bosnia Erzegovina corsi formativi di diversa natura e caratteristiche VEDI
Anche per l'estate 2010 nella cittadella sono previsti diversi momenti formativi. VEDI



Vedi l'estate formativa di Nuovi Orizzonti 2010
















Formazione adolescenti
Da circa 2 anni Nuovi Orizzonti sta portando avanti un progetto di formazione con un gruppo di adolescenti.
La proposta è nata dopo un campo estivo, organizzato a luglio del 2007, presso la comunità Nuovi Orizzonti di Belpiano (Ge).
I ragazzi dopo quella esperienza hanno sentito il desiderio di continuare a vedersi e condividere un percorso magari coinvolgendo altri coetanei.
L'esperienza estiva si è poi ripetuta in modo più articolato anche nel luglio del 2008. Infatti i campi sono stati suddivisi per età in modo che i gruppi fossero maggiormente omogenei.
Attualmente gli incontri si svolgono presso l'oratorio della Parrocchia di San Bartolemeo a Como e sono tenuti da don Giulio Marra, assistente spirituale dei centri di Nuovi Orizzonti del nord Italia coadiuvato da un team di giovani educatori appartenenti al gruppo di Como.
Si sta programmando l’estate 2010 con campi estivi organizzati presso al Comunità “Luce sul monte” di Bellaria di Cei (Trento)




Approfondimento

Intervista a Elena Spada, psicologa, responsabile e organizzatrice dei campi di Belpiano, realizzata per il magazine on-line Korazym, gennaio 2008.

D. Perché avete sentito l’esigenza di realizzare un progetto per gli adolescenti?

R. Da anni Nuovi Orizzonti si occupa di disagio giovanile cercando di contattare i giovani nei loro ambienti quali  scuole, oratori, muretti ecc., personalmente dopo 2 anni di attività all'interno di un istituto superiore, ne sono uscita con il cuore a pezzi per tutto il dolore che ho raccolto dalle confidenze private degli adolescenti. Ho promesso, così, a me stessa che avrei vissuto la mia vita per loro! Desidero più di ogni altra cosa essere per i giovani uno strumento d'amore e un mezzo per poter scoprire un po' di più la bellezza celata in loro alla quale nessuno sembra più dare molto valore e per ascoltare il grido, troppo spesso inascoltato, racchiuso nei loro cuori. Desidero mettere a frutto per loro i talenti che Dio mi ha donato, la mia professione e il mo entusiasmo!
Concretamente abbiamo riscontrato che la maggior parte degli adolescenti di oggi si trovano in contesti famigliari sfasciati o non sani dove il risultato è l'assenza di punti di riferimento, l'assenza di ascolto, di valori e di amore. I figli di genitori separati portano delle conseguenze drammatiche nella loro crescita umana e nella loro affettività. Anche coloro che provengono da famiglie integre, attente e curanti, si trovano comunque a scontrarsi con una società che sempre di più propone per positivi atteggiamenti e comportamenti che poi risultano dannosi e che conducono a depressione, disturbi alimentari, dipendenze varie, omosessualità e non senso che comporta dei vuoti esistenziali che poi vengono riempiti con relazioni non sane. 
Da queste constatazioni e dalla mia esperienza personale, dunque, nasce l'idea di realizzare degli interventi mirati per gli adolescenti, nelle scuole ma anche attraverso campi formativi che risultino per loro un contesto speciale dove confrontarsi, ricevere cure, ascolto e riscoprire la dimensione spirituale di cui sembra non parlarne nessuno.
Dopo la prima esperienza realizzata a Belpiano nell'estate 2007 con 24 adolescenti tra gli 11 e 16 anni dove abbiamo potuto contemplare la Potenza di Dio all'opera e l'utilità di donare ai giovani un tempo per l'ascolto di se stessi e degli altri e soprattutto un contesto dove sentirsi importanti per qualcuno, amati ed accolti anche con i loro turbamenti e con le loro storie, ci è stato chiesto  di realizzare una formazione permanente con loro ed è quello che stiamo cercando di fare.

D. Quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere?

R.  In questa prima fase che è  un po' sperimentale gli obiettivi sono i seguenti:
-          creare uno spazio in cui i ragazzi si sentano liberi di essere se stessi e in cui trovare delle risposte positive alle loro inquietudini
-          attraverso la conoscenza di sé dar loro degli strumenti per imparare l'auto-ascolto, ad avere la consapevolezza dei propri sentimenti ed emozioni, a saper riconoscere i loro bisogni e a prendersene cura.
-          educarli ad una sana affettività 
-          far fare loro esperienza dell'Amore di Dio che li accompagni e li orienti  nelle loro scelte e li aiuti a fondare la loro vita su basi salde e non su legami di dipendenza.

D. Quale tipo di risposta da parte dei giovani hai potuto verificare in questa prima fase?

R. Il riscontro da parte dei ragazzi è stata più che positivo, in certi casi anche entusiastico, anche per il piacere di stare insieme condividendo un’esperienza diversa dal solito.

D. Per questo progetto è prevista una fine oppure è aperto e in costante aggiornamento?

R. Il progetto prevede evoluzioni sulla base delle cose che emergeranno durante il suo svolgimento e siamo quindi aperti a qualsiasi variazione che vada nella giusta direzione. È comunque già emersa l’idea di una nuova esperienza per l'estate 2008 rivolta ai ragazzi dai 16 ai 20 anni, che dovrebbe svilupparsi in una convivenza di un mese. L'esperienza di vita comunitaria determina sempre una crescita nell’individuo e se opportunamente seguiti da operatori esperti, i giovani potranno trarre un grande giovamento.

D. Quali sono i principali problemi che un adolescente di oggi ha, o pensa di avere?

R. Gli adolescenti non riconoscono facilmente di avere dei problemi perché fanno fatica ad ascoltarsi, addirittura non riconoscono come problemi certi comportamenti come l'uso di sostanze stupefacenti così dette leggere poiché le vedono risolutive alla loro 'noia' e alla loro insoddisfazione. Una volta che si aprono, tuttavia, escono molte cose, dalla paura di vivere, alla totale assenza di autostima, sentono di non riuscire a fare delle scelte perché non sono abituati a riconoscere i loro bisogni e nemmeno i loro talenti. Il problema alla base di tutto secondo me, è l'affettività dalla quale poi nascono tutti gli altri problemi.


Anche a don Giulio Marra abbiamo chiesto il suo parere sulla situazione degli adolescenti in generali e sulla questa esperienza in particolare, questo in sintesi il suo commento:
Dalla nascita Nuovi Orizzonti si occupa prevalentemente di giovani in difficoltà o in ricerca del senso della propria vita, quindi l'attenzione agli adolescenti è una delle espressioni del nostro carisma, tanto più che oggi una gran parte degli adolescenti, figli di famiglie non praticanti o spesso disunite, vive senza conoscere cosa sia l'amore vero e senza mai averlo sperimentato, e con una grande diffidenza verso tutto quanto proviene dalla Chiesa. Per la mia personale esperienza, molti adolescenti oggi sono profondamente soli e privi di valori che possano sostenere la loro maturazione. Elena ha sentito di proporre percorsi particolari per adolescenti e sono stato subito unito con lei nel vederne la necessità e l'urgenza. Il modo in cui il Signore ha benedetto le prime iniziative proposte dal centro di Belpiano ci ha confermato che è una strada che vale la pena di continuare.

Il primo obiettivo, sul piano spirituale, è di guidare i ragazzi a un'esperienza viva di Dio e del suo amore, quindi alla scoperta dell'amore che Gesù ci ha insegnato, amore verso Dio e verso coloro che hanno intorno come via per la pienezza della gioia. Desideriamo quindi che scoprano la potenza della Parola di Dio e dei Sacramenti e che imparino a superare tutti gli ostacoli che gli impediscono di costruire relazioni sane e di affrontare gli aspetti più impegnativi della vita.

Fa inoltre molto piacere che la risposta dei ragazzi è stata decisamente superiore alle nostre attese, e anche da questo abbiamo colto l'invito a continuare in questo progetto che è in costante evoluzione, da un lato perché noi che proponiamo siamo chiamati ad essere sempre in ascolto di come ci guida lo Spirito, dall'altra perché teniamo conto delle reazioni dei ragazzi ai nostri stimoli

Per la mia esperienza con i giovani, il loro problema di fondo è la solitudine: per quanto possano frequentare tanti coetanei, spesso non sono in grado di instaurare rapporti significativi con gli altri e vivono un profondo vuoto affettivo. Spesso sono piuttosto inconsapevoli di sé, delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Spesso faticano a lasciare una visione ideale della vita perché non vogliono affrontare la fatica della realtà.  Sono inoltre convinto, anche perché l'ho sperimentato troppe volte, che solo Dio è capace di rivelarci chi realmente siamo; più conosciamo Dio, più conosciamo noi stessi: solo Lui che ci ha creati è in grado di insegnarci come amare  davvero noi stessi e come crescere verso la piena maturità umana.

Social Network e Calendario

Presentazione Nuovi Orizzonti 2011

VISUALIZZA ARCHIVIO

VISUALIZZA ARCHIVIO

VISUALIZZA ARCHIVIO
Presentazione Cittadella Cielo 2011

Pentecoste 2010 - Relazione Annuale

presentazione N.O. ultima

Heroes

Presentazione Nuovi Orizzonti

Presentazione Cittadella Cielo

Reportage Brasile 2008

La Parola di Oggi

TUTTO PASSA......... SOLO L'AMORE RESTA solo l’AMORE può scardinare i muri dell’indifferenza che imprigionano l’anima in una solitudine mortale. Solo l’AMORE può distruggere l’angoscia di cuori impietriti dall’odio e dalla violenza. Solo l’AMORE può ridare speranza a chi, colpito dalle terribili sferzate della vita, giace prostrato nella disperazione. Solo l’AMORE può far germogliare la GIOIA di vivere nei deserti dell’umanità........... Chiara Amirante